IN ACQUA
 
Prima di andare in acqua occorre controllare che sia tutto a posto l'equipaggiamento che ci siamo portati, per noi e per la fotocamera. Per fare snorkeling non serve molto, ed anche possibile farsi fornire dell'attrezzatura dal centro Diving dell'albergo o del Resort. Portarsi, o farsi dare, una maschera comoda e con il silicone morbido sul viso. Non serve assolutamente stringere molto la maschera al viso. Un buon accorgimento, inoltre, preparare la maschera prima di entrare in acqua, in modo che non si appanni.
Un sistema molto usato quello di usare la saliva, ma non ci piace molto. Abbiamo provato che molto efficace il dentifricio. Basta passarlo sulla lente della maschera e poi risciacquarlo quando si entra in acqua: provare per credere. Un altro sistema, naturalmente, spruzzare le lenti con un apposito anti-fog che si trova nei negozi di articoli sportivi.
Per quanto riguarda le pinne, basta tenerle pulite e bagnarle prima di entrare in acqua. Usare sempre pinne un poco pi grandi della misura esatta. Qualche volta, nuotando molto a lungo, possono insorgere fastidiosissime vesciche sul dorso delle dita dei piedi: l'acqua salata ed il plancton fanno il resto. In tal caso bisogna mettere, dopo ogni bagno, il mercurio cromo sulle vesciche e asciugare con la polvere di antibiotico. Per continuare a nuotare (non si va in quei posti per vedere nuotare gli altri) pu essere molto utile indossare i calzini prima delle pinne: la stoffa protegge molto la pelle dei piedi anche se si un po' buffi con pinne e calzini..
Una cosa da ricordare sempre quando si in acqua che si sta l per divertirsi: bisogna stare attenti ad evitare pericoli o problemi e quindi una prima regola, da seguire sempre, di non fare mai il bagno da soli. I luoghi sono splendidi e la privacy un bene prezioso, ma non sono posti con i bagnini all'erta e non sempre ci va di seguire gli ospiti nelle uscite di gruppo, che sono naturalmente seguite dagli esperti dei locali Diving
Uno dei problemi da risolvere, allora, soprattutto nelle lagune e negli atolli tropicali, avere un compagno di uscita ed informarsi preventivamente, presso il Diving, dell'andamento delle correnti nelle vicinanze. Fenomeni tipici delle lagune coralline, infatti, a seconda dell'ora e della marea, determinano delle correnti, in alcuni casi violente e difficili da superare per nuotatori non esperti. Basta tuttavia spostarsi di poche decine di metri per trovare luoghi assolutamente sicuri e tranquilli: necessario quindi venirne a conoscenza in via preventiva e cominciare il giro eventualmente contro corrente per utilizzare poi la corrente per tornare indietro.
<<< Prev
Next >>>